Visualizzazioni totali

Corso di studio del latino

Mercoledì 22 marzo 2017

Conoscere il latino per capire la nostra storia e per interpretare la realtà.

            La scuola secondaria di 1° grado "G. Pascoli" del 1° Istituto Comprensivo, diretta dal Dirigente Scolastico, prof.ssa Concetta Patianna, ha attivato un corso di avvio allo studio della lingua latina, dimostrando ancora una volta di essere sempre pronta a sperimentare e innovare con diverse strategie percorsi efficaci per sviluppare e migliorare la formazione culturale dei suoi alunni. Il latino, l'idioma celeste, la lingua degli angeli, come ebbe modo di definirla Thomas Mann, spesso spaventa gli alunni che alla fine della terza media optano per altri percorsi, escludendo quelli nei quali questa lingua è insegnata. Proprio per aiutare, supportare e accompagnare i ragazzi nel difficile passaggio verso la scuola superiore, la "G. Pascoli", offre questo corso nelle ore curricolari, utilizzando la metodologia delle classi aperte.  La flessibilità didattica e organizzativa costituisce, infatti, l’aspetto maggiormente qualificante di una Scuola che vuole essere veramente autonoma e rispondente ai bisogni formativi dell’utenza e, in generale, del territorio. Il corso è organizzato dalla professoressa M. Patrizia Urso, docente di italiano, storia e geografia, abilitata all'insegnamento della lingua latina e greca, è rivolto agli studenti delle classi terze e non ha come scopo principale quello di far imparare il latino, ma soprattutto quello di stimolare la curiosità, che è alla base dell'apprendimento; gli altri alunni che nel prossimo anno non studieranno il latino, seguiranno le lezioni di potenziamento della lingua italiana tenute dalla professoressa Liliana Mola, docente di italiano, storia e geografia.
Il valore formativo dello studio della lingua latina è innegabile e particolarmente funzionale nell’ottica sia di una progettazione didattica per competenze sia del curricolo verticale. Diventa, perciò, un’occasione ulteriore di riflessione sulla lingua in una prospettiva interdisciplinare e pluridisciplinare e che consente l’esercizio della traduzione come problem solving. Ciò risponde alle esigenze formative dei giovani, a quanto richiesto dalla Raccomandazione europea del 2006 sulle competenze chiave, si inquadra perfettamente nelle Indicazioni Nazionali del 2012 ed infine nel riferimento normativo della Legge 13.07.2015 n. 107 (Buona Scuola) per quanto riguarda la promozione e la diffusione della cultura umanistica. L'apprendimento della lingua latina e della civiltà romana contribuiscono alla formazione della personalità complessiva degli alunni, allenando il loro senso critico e offrendo anche uno spunto di riflessione sul suo contributo per la formazione della cultura e dell’identità europea. "Il latino è il codice genetico dell'Occidente; se vogliamo, pure il sistema immunitario, ovvero, per rimanere nella metafora biologica, la fonte prima del principio di identità", in questo senso, la scuola secondaria di 1° grado "G. Pascoli" offre un'opportunità in più a tutti i suoi alunni e si fa conoscere sempre di più per l'offerta formativa arricchita non solo dallo studio delle lingue moderne (inglese, francese e spagnolo), ma anche di quelle classiche.

Cataldo Rodio "pretende" un consiglio comunale monotematico

Mercoledì 22 marzo 2017

Nonostante siano trascorsi ben sette giorni dalla realizzazione della manifestazione dal tema “CENTRO RISVEGLI ORA O MAI PIU’- POLIAMBULATORI SUBITO”, il Sindaco Caroli continua ad ignorare le continue richieste avanzate dai cittadini e dal comitato.
A tutt’oggi nulla è dato sapere sulla pseudo commissione consiliare dallo stesso Sindaco invocata o su azioni che lo stesso intende intraprendere per la tutela della salute dei suoi concittadini.
Pertanto, si chiede che il Signor Sindaco convochi un Consiglio Comunale monotematico urgente sulla situazione  del P.T.A. di Ceglie Messapica e sulla mancata attivazione del Centro Risvegli, alla presenza del Presidente della Regione Puglia Dottor Michele Emiliano, dal Comitato cittadino di Salvaguardia del Presidio Ospedaliero di Ceglie Messapica, dai Consiglieri Regionali Manca e Borraccino e dei Parlamentari della Provincia di Brindisi.

Rotary e i giovani

Martedì 21 marzo 2017

Si chiamano Arianna Deleonardis e  Erisdea De Lorenzo le due ragazze cegliesi che, nell’ambito di due distinti concorsi promossi dal Rotary sono risultate vincitrici. I due concorsi sono stati promossi in seno locale dal “Rotary di Ceglie Messapica-Terra dei Messapi”, presieduto dalla dott.ssa Franca Brescia.
Il riconoscimento per Arianna Deleonardis, studentessa della “Leonardo da Vinci”, è addirittura di livello nazionale. Infatti, grazie alla realizzazione di un bellissimo cortometraggio, si è classificata al primo posto al Concorso nazionale Rotary "Legalità e Cultura dell'Etica" e parteciperà alla cerimonia di premiazione che si terrà, il 24 marzo, a Roma.
Erisdea De Lorenzo è risultata, invece, la vincitrice del Concorso Rotary "RYLA 2017" esteso a tutti i ragazzi dell'ultimo Triennio. Il R.Y.L.A. è un progetto portato avanti nel mondo dal Rotary International a favore delle nuove generazioni ed è riservato ai giovani pugliesi e lucani.
Le due ragazze con la presidente dott.ssa Brescia

Venerdì 17, le due ragazze hanno partecipato ad un incontro culturale organizzato, presso la struttura Madonna delle Grazie, dal “Rotary club di Ceglie Messapica- Terra dei Messapi”. 
La serata è stata moderata dalla giornalista Agata Scarafilo che, dopo la cerimonia di rito, ha intervistato il governatore  prof. Titta De Tommasi (PDG), un professionista in prima linea sia nel mondo accademico che rotariano.
Tavolo dei relatori
Franca Brescia, Titta De Tommasi e Agata Scarafilo

Alla serata hanno preso parte, oltre alla dott.ssa Franca Brescia, il prof. Francesco Carone (prefetto), il dott. Giuseppe De Padova (segretario) e l’assessore avv. Mariangela Leporale.
Assessore Mariangela Leporale

Sono intervenuti, anche, il dirigente scolastico Vincenzo Antonio Micia e la prof.ssa Olga Sarcinella, rispettivamente dell’Istituto Alberghiero di Brindisi e della “Leonardo da Vinci” di Ceglie Messapica. Ambedue hanno ringraziato il Club per l’attenzione rivolta ai giovani e alle scuole. Un’attenzione costante che vede tra l’atro aprire l’associazione anche ai giovani attraverso il Rotaract Club. Non a caso, all’evento ha preso parte, anche, Francesco Roma, presidente del progetto nazionale Rotaract  “Sulle scia delle ali della libertà”.
 Olga Sarcinella, Franca Brescia e Vincenzo Micia

Comunicato di Cataldo Rodio

Martedì 21 marzo 2017

Questo Comitato cittadino, dopo la manifestazione svolta a Ceglie Messapica il 14 Marzo sull’argomento “Centro Risvegli ora o mai più- Poliambulatori subito”, il 18 Marzo alle ore 16,00 ha partecipato all’incontro organizzato dal Comitato di Ostuni presso la Biblioteca Comunale dove si è tenuta un’assemblea pubblica con i vari Comitati, Sindaco e altre autorità, riguardante il piano di riordino ospedaliero, alla presenza del Direttore del Dipartimento della Salute il Dr. Giancarlo Ruscitti.
Il Comitato cittadino di Ceglie Messapica, durante il suo intervento, ha manifestato le difficoltà che esistono nel nostro Presidio Territoriale di Assistenza, riguardante la mancanza di servizi, tra quelli chiusi oppure trasferiti in altre strutture, senza assicurare al territorio l’appropriatezza dei livelli essenziali di assistenza da erogare a questo territorio.
Oltre a chiedere ufficialmente il sito del Centro Risvegli, tenendo conto della Delibera ASL n.2115 del 14.12.2016 che indica di realizzare tale servizio presso il Neuro-Motulesi gestito dal privato e alle tante lettere fatte al Presidente della Regione Puglia Dottor Michele Emiliano , senza ricevere nessuna risposta.
A tal proposito ho fatto notare che la nostra struttura è stata riconvertita nel 2010, ed è stata installata una TAC nell’attesa del potenziamento dei servizi da realizzare.
Sono state eseguite due Delibere ASL BR/1 per verificare la staticità della struttura dal punto di vista d’interesse strategico, perciò lo spostamento di tale servizio al San Raffaele è soltanto una scelta politica a discapito della struttura sanitaria e della cittadinanza cegliese.
Nel mese di Novembre 2014 il Dottor Michele Emiliano dichiarò a un giornale che la Sanità in Puglia era un disastro e, avrebbe rimediato negli anni successivi.
Facendo un paragone con quello attuale, ho voluto sostenere che non è possibile oggi frenare la costruzione del reparto di cardiologia a Ostuni, quando invece si vogliono costruire cinque nuovi ospedali, affermando che la sanità oggi dimostra di essere doppiamente un disastro, poiché non soltanto non ha creato i servizi riconvertiti dal 2010, ma addirittura intende spostare il sito del “Centro Risvegli” al San Raffaele, essendo questa struttura amministrata da una società privata.
Questa presenza del Responsabile del Dipartimento della Salute Dr. Ruscitti, la ritengo del tutto intempestiva, in quanto gli incontri per ascoltare i Comitati e le Amministrazioni Comunali vanno fatte prima che il piano di riordino venga approvato e quindi eseguire le eventuali correzioni e non adesso che è stato già deliberato tre volte.
Il Dr. Ruscitti nella sua replica ha detto che Ceglie dev’essere un luogo per il Centro Risvegli e questo sta nel piano di riordino.
Questa struttura pubblica è gestita da privati con un contratto in scadenza dove l’ASL potrà fare un bando pubblico per essere assegnata, che comunque domani chi subentrerà sarà sempre un privato.
Nella manifestazione pubblica svolta davanti all’ospedale il 26.11.2011 disse il nostro Sindaco Caroli che l’errore più grande è quello di arrenderci, si deve continuare con tutta l’iniziativa possibile dalla più grande alla più piccola, solo così otterremo il mal tolto, non rassegniamoci, non arrendiamoci, continuiamo a lottare. Un grazie al Sindaco per aver rifiutato la proposta del ricorso al Tar-Puglia nonostante le circa 500 firme e per non essersi seduto al tavolo del Comitato il 14 alla manifestazione di protesta al Piano di riordino ospedaliero.
La Delibera ASL n. 3140 del 6.12.2011 indica l’attivazione di una struttura Extra-ospedaliera-Centro Risvegli da realizzare nell’ex Stabilimento Ospedaliero in attuazione al Regolamento Regionale approvato con DGR n.2393 del 27.10.2011.
A fronte di un Comitato prosegue il Dr. Ruscitti “c’è una struttura municipalizzata e interagisce con il Dr. Pasqualone che sta parlando con il Sindaco e Consiglio Comunale “.

Sembra veramente un paradosso in quanto la sera del 14 Marzo durante la manifestazione svolta da questo Comitato, il Sindaco nel suo intervento non ha raccontato all’opinione pubblica il rapporto che aveva generato con il Dr. Pasqualone e Consiglio Comunale, riguardante lo spostamento del Centro Risvegli.
Tutto questo rappresenta un fatto veramente inaudito in quanto il Sindaco in qualità di rappresentante di questa comunità, non ha voluto raccontare l’argomento della discussione e degli incontri avuti con il Dr. Pasqualone Direttore Generale dell’ASL BR/1, attinente la situazione del nostro PTA.
A conclusione, invito ancora una volta tutta la politica locale e nessuno escluso, a voler attuare delle iniziative che portino a conoscenza i cittadini circa l’attendibilità dei fatti avvenuti tra il Sindaco e il Direttore Generale dell’ASL, riguardante la nostra struttura del PTA.

Il Presidente Comitato Cittadino
Cataldo Rodio

Serata con il giurista e autore Avv. Augusto Conte

Domenica 19 marzo 2017
Bellissima serata, ieri, grazie al giornalista Mino De Masi e all'avv. Augusto Conte che raccontandosi e raccontando ci ha fatto spaziare dalla sua professione di giurista ad uno spaccato di vita ai più sconosciuto grazie alla sua capacità narrativa. Insomma, ci ha fatto rivivere in un unicum la sua professione di avvocato, saggista e narratore grazie anche alla sua ultima fatica letteraria "Onore con pistola".
L'incontro è stato indetto dal Lions Club Alto Salento di Ceglie Messapica e ideato dal Presidente Leonardo Urso.