Visualizzazioni totali

Davide Cassani alla conferenza di presentazione

Venerdì 28 aprile 2017
Questa sera alle ore 18.00 sarà presente anche Davide Cassani, Commissario tecnico della Nazionale di Ciclismo, per presentare i Campionati italiani di ciclismo su strada che si terranno nella città di Ceglie Messapica il 24 e 25 giugno 2017.

Rocco Argentiero interviene sulla questione cimitero

Venerdì 28 aprile 2017

Niente livella ma defunti di serie A  e  defunti di serie B

Anche questa volta il Sindaco Caroli ha voluto fare le cose in grande, insieme alla sua maggioranza ha pensato di mantenere la promessa… aumentare le tasse ai morti .
Tra un’inaugurazione e l’altra, in silenzio, vogliono tentare di fare cassa con i defunti, abbiamo appreso che nel Consiglio Comunale del 29 Aprile la maggioranza modificherà il regolamento di polizia mortuaria (approvato per la prima volta nel 2009 dalla Giunta Federico) e le tariffe per le operazioni cimiteriali.
Un vero e proprio salasso per le famiglie cegliesi, un salasso per nulla giustificato considerato che la gestione del Cimitero di Ceglie è stata sempre in attivo e lo è ancora oggi, nonostante una serie di scelte antieconomiche che favoriscono alcuni soggetti privati.
E’ notorio che con l’arrivo del Sindaco Caroli per il Cimitero si passò dalla  gestione in economia, con gli operai  LSU, a costo zero per il Comune, all’affidamento alle famose cooperative con un costo annuo che di oltre 100 mila euro.
Ma nonostante tutto, il Capitolo di Bilancio relativo al Cimitero al 31/12/2012 (per il dopo non sono in possesso di  documentazione certa) presentava un saldo attivo di 711.715,34 Euro.
Considerato che una buona norma amministrativo-contabile  prevede che i soldi incassati per un servizio devono necessariamente essere utilizzati e spesi per lo stesso servizio quindi nel Cimitero non si capisce come mai, nonostante il “salvadanaio” molto ricco, il Sindaco e i suoi consiglieri di maggioranza abbiano deciso di chiedere più soldi a cittadini senza nessuna necessità accertata.
A meno che, quei soldi,  711.715,34 Euro non siano stati presi e spesi per fare qualcos’altro, magari le famose estate cegliesi….o pagare e/o rimborsare illegittimamente qualche funzionario come rilevato dagli ispettori del MEF.
Ancora più grave è aver introdotto, con le nuove tariffe, la regola che i più ricchi possono scegliersi i posti migliori (più comodi) e i  poveri si devono accontentare dei posti peggiori (ai piani alti).
Ai ricchi che possono pagare 1400 euro  vengono riservati il primo e secondo loculo quindi  le villette a schiera”,  i più poveri e meno fortunati si devono accontentare del sesto loculo pagando solo 600 euro e per loro  solo “le case popolari”.
Chi invece ha  la sfortuna di non avere neanche i 600 euro, con “solo” 300 euro potrà riposare in pace nella nuda terra.
E’ del tutto evidente che il disegno di chi amministra la nostra Città è quello di preparare il terreno e quindi le tariffe, per una eventuale gestione privata del cimitero alla quale Caroli da tempo sta pensando.
Di fronte a quanto sta accadendo credo che i cittadini, ma la stessa Chiesa le varie associazioni, dovrebbero  chiedere a gran voce il ritiro della delibera che aumenta i costi e sancisce la volontà di classificare e separare  i morti in base alle possibilità economiche .
Una vera vergogna che i consiglieri comunali di opposizione devono smascherare e fare in modo che non venga consumata.

Rocco Argentiero
Già Assessore ai Servizi Cimiteriali

Cinquantesimo anniversario di matrimonio

Venerdì 28 aprile 2017
 
Il 27 Aprile del 1967 i coniugi Anna Sarcinella e Gaetano Santoro convolavano felicemente  a nozze. Il 23 u.s, a distanza di cinquant'anni hanno ripetuto  il rito nella Chiesa di San Rocco di Ceglie Messapica. La Santa Messa, è stata officiata da Don Lorenzo Elia, alla presenza dei parenti e dei numerosi cittadini che hanno voluto condividere  questo felice evento.
Gli sposini insieme ai parenti, dopo la cerimonia religiosa, hanno continuato i loro festeggiamenti del cinquantesimo di matrimonio presso il ristorante “Montevicoli”, sempre in Ceglie Messapica.

Sigilli ad alcuni fabbricati abusivi

 Giovedì 27 aprile 2017
I Carabinieri Forestali della locale Stazione hanno posto i sigilli a 2 fabbricati ed una piscina a Ceglie Messapica, nella zona residenziale di Montevicoli. Sono stati denunciati i proprietari, ……….. di 70 anni e ……… di 67, entrambi cegliesi; insieme a loro è stato deferito alla Procura della Repubblica di Brindisi anche il direttore dei lavori, ……….
Nel cantiere, oltre alla piscina in fase di realizzazione, erano in corso lavori di ristrutturazione di fabbricati “a trullo”, per cui era stato sì rilasciato il permesso di costruire dal Comune, ma privo di autorizzazione paesaggistica, che committente e tecnico avevano omesso di richiedere.
Gran parte del territorio comunale di Ceglie Messapica è tutelato dal Piano Paesaggistico Territoriale Regionale, e la zona di Montevicoli, area panoramica con diffusa vegetazione, vi è ovviamente ricompresa.
Inoltre, i lavori in corso di esecuzione stavano modificando i trulli in parziale difformità da quanto indicato nel permesso; pertanto, l’informativa inoltrata dai Carabinieri forestali alla Procura ha addebitato alle 3 persone sia la violazione al Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.Lgs. 42/2004, art. 181), sia quella al Testo Unico sull’ Edilizia (D.P.R. 380/2001, art. 44).

Furto di rame tratta ferroviaria rallentata

Giovedì 27 aprile 2017

FSE, linea Martina Franca - Lecce: furto di rame. Circolazione rallentata tra Cisternino e Ceglie Messapica.
Tagliati e asportati questa notte circa cento metri di cavi di rame tra le stazioni di Cisternino e di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi. Danno complessivo circa 20 mila euro, con ritasrdi medi dei treni di circa 15 minuti.
Le squadre tecniche di manutenzione sono al lavoro per ripristinare le normali condizioni per la circolazione ferroviaria.
In attesa del reintegro del materiale trafugato e la riparazione degli apparati, i treni della linea Martina Franca - Lecce viaggiano registrando ritardi medi di 15 minuti.
L’asportazione di rame non comporta, nel modo più assoluto, problemi di sicurezza alla circolazione dei treni che viaggiano in questi casi secondo protocolli specifici (marcia a vista in prossimità dei passaggi a livello e rallentamenti nella tratta disconnessa).
L’azienda ha sporto denuncia contro ignoti, per il tramite dei carabinieri, per furto.

Convocazione del Consiglio Comunale

Giovedì 27 aprile 2017
A Ceglie Messapica, presso la Sala Consiliare della Sede Municipale (Via E. De Nicola) in seduta pubblica alle ore 10,00 del giorno 29 Aprile 2017 in I Convocazione e alle ore 10,00 del giorno 6 Maggio 2017 in II Convocazione, per la trattazione del seguente O.D.G.:

1) Approvazione Rendiconto di gestione - Conto di Bilancio 2016 e relativi allegati;

2) Regolamento di Polizia Mortuaria e aggiornamento Tariffe 2017.