Visualizzazioni totali

Interessante convegno organizzato in città

Venerdì 15 dicembre 2017

“Insieme a sostegno della storia e della cultura cegliese”, è questo il motto dell’Associazione Amici del Borgo Antico per l’anno sociale 2017-2018.


Dopo due anni di preparazione sarà portato a termine il progetto di riscrivere la storia cittadina attraverso i documenti d’archivio. Un lavoro importante scientificamente portato avanti da studiosi attraverso la ricerca negli archivi di stato di Brindisi, Lecce, Napoli e Taranto ma, non è stato tralasciato l’interessamento per la preistoria e la civiltà messapica.
Il ricco programma di conferenze si apre sabato 16 dicembre 2017 alle ore 18,30 presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico (MACC) con la partecipazione del prof. Antonio Corrado che relazionerà su Ceglie Messapica – Il sito di Donna Lucrezia nel contesto del Paleolitico inferiore-medio dell’Italia centromeridionale.
A seguire, nel secondo semestre del 2018, le conferenze del prof. Francesco D’Andria, prof. Palma Pantaleone, prof.ssa Vittoria Minniti e altri studiosi, che comunicheremo nelle prossime settimane.
I numerosi appuntamenti affrontano vari aspetti dello sfaccettato e policromo mondo della cultura cegliese; un momento importante per un confronto e uno scambio di conoscenze tra i vari studiosi e i cittadini affinché la cultura non venga vissuta come qualcosa di distante dalle problematiche cittadine.
E’ possibile fare cultura in modi molto diversi, ma l'impegno di ogni cittadino è fondamentale soprattutto in una città come Ceglie che deve fare della cultura la propria caratteristica distintiva. Al termine del ciclo di relazioni a cura dell’Associazione sarà dato alle stampe un volume che raccoglierà il contributo di questi studiosi. Dopo due anni che hanno visto l’impegno di risorse umane ed economiche l’Associazione consegnerà a studiosi e cittadini questa opera.
L’Associazione Amici del Borgo Antico da quasi dieci anni svolge un ruolo culturale e sociale importante per la conoscenza e la salvaguardia dei nostri beni storici e artistici, la valorizzazione del Centro Storico, la conservazione e la divulgazione di importanti documenti. Importante obiettivo anche dell’anno sociale 2017/2018 è la riproposta, avanzata già tre anni fa, all’Amministrazione Comunale di istituire il Museo delle arti, mestieri e tradizioni, un patrimonio di inestimabile valore che non deve essere disperso perché appartiene all'intera comunità cittadina.

Presentato al pubblico il vino "Terra Meje"

Giovedì 14 dicembre 2017
Terra Meje”, un vino fuori dal comune…

E' stato presentato ieri, alle ore 18.00, presso l’auditorium del conservatorio “Tito Schipa”, il prodotto realizzato dagli ‘ortali’ del municipio.
PER IL VIDEO (CLICCA QUI)

Mercoledì 13 dicembre alle ore 18.00, presso l’Auditorium del Conservatorio “Tito Schipa” di viale Don Guanella, è stato presentato il vino degli “Orti Urbani” del Municipio “Terra Meje”.
“Terra Meje” è un vino prodotto con l’uva del vigneto degli Orti Urbani del Municipio di Ceglie Messapica, la “Città degli Orti”.
Il suo nome è ispirato all’opera del noto poeta dialettale cegliese Pietro Gatti.
Una coltivazione portata avanti con un progetto sociale che, grazie alle sapienti mani di Angelo Maci, enologo e presidente di Cantine Due Palme, ha dato vita al vino. denominato "Un vino fuori dal Comune...
Ha introdotto e moderato la serata la giornalista Sonia Gioia.
Alla serata sono intervenuti: Antonello Laveneziana, Assessore alle Politiche Agricole e Agroalimentari; i Ragazzi ed i Responsabili del Gruppo “Portatori Di Gioia” e della Casa per la Vita “Don Andrea Gallo” (Coop. Soc. Se Puede); un rappresentante dell’azienda “Dematteis”; Angelo Giordano e Valerio Tanzarella della Società Benefit “Ex Terra”; Giuseppe Cupertino, Presidente Fis Puglia (Fondazione Italiana Sommelier); Giuseppe Spedicati, Direttore del Conservatorio “Tito Schipa”; Assunta De Cillis, Direttore Generale “Cantine Due Palme”;  Luigi Caroli, Sindaco di Ceglie Messapica.

Durante la serata l'incontro c'è stato un intervento musicale a cura del Conservatorio – Sede di Ceglie Messapica – classe della prof.ssa Rossella Ricci.
Inoltre Antonella Bellanova e Vincenzo Suma hanno declamato la famosa poesia di Pietro Gatti “A terra meje” che ha ispirato il nome del nuovo vino.

Borgo Medievale diffuso con tanti eventi

Mercoledì 13 dicembre 2017

Attivazione ZTL e APU centro Storico e Medievale

Mercoled' 13 dicembre 2017
 
L’Assessore al ramo Grazia Santoro comunica che, dopo aver ultimato tutto l’iter burocratico ed aver finalmente ricevuto la prescritta autorizzazione ministeriale relativa al progetto ed alla segnaletica prevista,  i lavori relativi alla Zona a Traffico Limitato ed alle Aree Pedonali Urbane nel centro storico di Ceglie Messapica sono in fase di completamento.
Si rammenta che la ZTL è compresa tra le vie Balilla, Ricasoli, Cavour, Dante, Orto del Capitolo, Lepanto, Chianchizze, Piazza Plebiscito e Largo Osanna e prevede n. 3 varchi: 1)- via Balilla; 2)- via Chianchizze; 3)- via Porta di Giuso.
Le APU, invece, sono due: la prima è compresa tra le vie San Rocco (tratto tra via Orto Lamarina e Piazza Sant’Antonio) e Corso Garibaldi; la seconda è compresa tra la via Muri (a partire da Discesa Monterrone) e la via Enrico De Nicola.
Pertanto, nelle more della completa attivazione del sistema automatico e del relativo periodo di sperimentazione richiesto dal Ministero, sarà attivato, a partire da martedì 19 dicembre 2017, presso il Comando di Polizia Locale l’Ufficio Traffico/ZTL con un apposito sportello aperto al pubblico nei giorni di martedì (dalle 15,00 alle 18,00), mercoledì e venerdì (dalle 09,00 alle 12,00).                                

I soggetti interessati, sono invitati a rivolgersi allo sportello dell’Ufficio Traffico/ZTL (nell’atrio comunale – primo sportello a sinistra) per informazioni e per rilascio della modulistica necessaria a richiedere il pass per l’accesso alla Zona a Traffico Limitato ed alle Aree Pedonali Urbane.
Naturalmente, i cittadini interessati sono pregati di rivolgersi all’Ufficio Traffico/ZTL in tempi brevi, in maniera da permettere la formazione di una white list (i veicoli autorizzati, appunto) da inserire nel sistema informatico consentendo, così, l’attivazione definitiva dell’impianto.
Oltre ai residenti dell’area, avranno diritto al contrassegno/pass di transito, anche altre categorie: i domiciliati (titolari di un contratto di locazione/proprietà di immobile sito nella ZTL), i diversamente abili residenti o domiciliati, i veicoli adibiti a carico/scarico merci, le imprese di impiantistica di installazione e di manutenzione, gli istituti di vigilanza privata, eccetera.
L’attivazione della ZTL e delle APU, afferma l’assessore Santoro, è un preciso impegno dell’Amministrazione Comunale assunto già da tempo. Infatti, persegue l’obiettivo di decongestionare dal transito indiscriminato di veicoli, la zona più antica e pregiata della città, specialmente nelle ore serali e notturne di alcuni periodi, nei giorni festivi e quando è massima la presenza di manifestazioni culturali, turistiche e religiose nella zona. Garantendo comunque il regolare esercizio delle attività commerciali, imprenditoriali e dei servizi e rappresentando un incentivo alla mobilità pedonale ed alla fruizione delle bellezze architettoniche e storiche del centro storico, in condizioni meno caotiche e più sicure.

Presentazione del libro di Maria Pepe

Mercoledì 13 dicembre 2017

Tutti alla fiera di Natale

Martedì 12 dicembre 2017

Torneo di calcio nel ricordo di Glicerio Campanells

Martedì 12 dicembre 2017

Convegno sulle problematiche della Xylella

Mercoledì 12 dicembre 2017
A Ceglie Messapica il 17 dicembre 2017, presso il frantoio oleario AgriMenga di via San Vito dei Normanni, si terrà un importante convegno sugli ulivi del territorio e sulle attuali problematiche dell'Xylella che, a quanto sembra,  ha colpito anche alcune piante della zona.
L'incontro è stato organizzato dai Lions locali e sarà proprio il presidente, l'Avv. Francesco Larocca, ad aprire e introdurre i lavori. Successivamente la parola passerà alla giornalista Agata Scarafilo (Gazzetta del Mezzogiorno) che, oltre a fare un suo intervento sulla questione, modererà l'intero convegno presentando e moderando i vari relatori.
Si inizierà con i saluti dell'imprenditore Rocco Menga e poi si alterneranno con gli interventi il sen. Pietro Iurlaro, l'on. Nicola Ciracì e l'ass. Antonello Lavenezia. In seguito la parola passerà agli esperti del settore come il prof. Franco Nigro (Università di Bari), il dott. Donato Boscia (Dirigente CNR e il dott. Giannicola D'Amico (Vicepresidente regionale CIA).

Presentazione e degustazione del vino "comunale"

Mercoledì 12 dicembre 2017

“Terra Meje”, un vino fuori dal comune…: Mercoledì 13 dicembre, alle ore 18.00 presso l’auditorium del conservatorio “Tito Schipa”, sarà presentato il vino degli ‘ortali’ del municipio


Mercoledì 13 dicembre alle ore 18.00, presso l’Auditorium del Conservatorio “Tito Schipa” in viale Don Guanella, sarà presentato il vino degli “Orti Urbani” del Municipio “TERRA MEJE”.
“Terra Meje” è un vino prodotto con l’uva del vigneto degli Orti Urbani del Municipio di Ceglie Messapica, la “Città degli Orti”.
Il suo nome è ispirato all’opera del noto poeta dialettale cegliese Pietro Gatti.
Una coltivazione portata avanti con un progetto sociale che, grazie alle sapienti mani di Angelo Maci, enologo e Presidente di Cantine Due Palme, ha dato vita ad un vino che fa bene al cuore e all’anima. Un vino fuori dal Comune...
Introdurrà e modererà la serata la giornalista Sonia Gioia. Interverranno : Antonello Laveneziana, Assessore alle Politiche Agricole e Agroalimentari; i Ragazzi ed i Responsabili del Gruppo “Portatori Di Gioia” e della Casa per la Vita “Don Andrea Gallo” (Coop. Soc. Se Puede); Vito Dematteis dell’Azienda “Dematteis”; Angelo Giordano e Valerio Tanzarella della Società Benefit “Ex Terra”; Giuseppe Cupertino, Presidente Fis Puglia (Fondazione Italiana Sommelier); Giuseppe Spedicati, Direttore del Conservatorio “Tito Schipa”; Antonella Ricci, Direttore “Med Cooking School”; Assunta De Cillis, Direttore Generale “Cantine Due Palme”; Angelo Maci, Enologo e Presidente “Cantine Due Palme”; Luigi Caroli, Sindaco di Ceglie Messapica.
Durante la serata ci sarà un intervento musicale a cura del Conservatorio – Sede di Ceglie Messapica – classe della prof.ssa Rossella Ricci.
Inoltre Antonella Bellanova e Vincenzo Suma declameranno la famosa poesia di Pietro Gatti “A terra meje” che ha ispirato il nome del nuovo vino.

Intervista a Daniela Rosati

Lunedì 11 dicembre 2017
Daniela Rosati e il suo cammino di conversione in un’intervista con  Agata Scarafilo.


La notoria giornalista Daniela Rosati sarà ospite, domenica 17 (ore 19), della parrocchia di San Rocco per raccontare la sua testimonianza di conversione attraverso un’intervista ai microfoni di Agata Scarafilo che sarà, tra l’altro, una presenza calzante per il tema che si affronterà, in quanto la giornalista cegliese ha studiato per diversi anni anche “Teologia”.
Il parroco don Lorenzo Elia ha invitato parrocchiani e cittadini a partecipare ad un incontro che si pone in sintonia con il periodo di “Avvento” che si sta vivendo.
Daniela Rosati è stata per tanti anni un volto noto delle reti nazionali avendo condotto celebri programmi televisivi come "Natura bella"(Rete 4), "medicine a confronto"(Rete 4) e "Tutto benessere"(Rai 1). La conduttrice è nota anche per essere stata moglie di Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan.
Daniela Rosati è stata una grande studiosa e ad un certo punto della sua vita è passa dalla ricerca culturale alla ricerca spirituale riscoprendo la fede cattolica. Nel corso della serata, infatti, si cercherà di capire quale sia stato l’itinerario e quali siano stati gli episodi che l’hanno trasformata arricchendola di un spiritualità nuova.   
L'evento sarà preceduto alle ore 18.00  dalla Messa celebrata dal vescovo di Oria Mons. Vincenzo Pisanello e sarà seguito da un concerto Gospel del gruppo tranese "Forkinds", composto da Mariangela Caputo, Cristina Palmiotta, Maria Grazia Trentadue e Annalisa Gentile